Membro : Entra |Registrazione |Carica conoscenza
Cerca
Archivi nazionali: Francia [Modifica ]
Gli Archivi Nazionali (in francese: Archives nationales de France), noti anche come archivi francesi o archivi nazionali, conservano gli archivi ufficiali della Francia oltre agli archivi del Ministero della Difesa e del Ministero degli Affari Esteri, in quanto questi due ministeri hanno il loro servizi di archivio, il Servizio storico della difesa (Service historique de la défense) e gli Archivi diplomatici (Archivi diplomatici) rispettivamente. Gli Archivi Nazionali hanno una delle più grandi e importanti collezioni d'archivio del mondo, una testimonianza dell'antichissima natura dello stato francese che esiste già da oltre dodici secoli.
Gli Archivi Nazionali furono creati al tempo della Rivoluzione Francese nel 1790, ma fu un decreto statale del 1794 che rese obbligatoria la centralizzazione di tutti gli archivi privati ​​e pubblici della Rivoluzione pre-francese sequestrati dai rivoluzionari, completato da una legge approvata 1796 che creò archivi dipartimentali (archivi départementales) nei dipartimenti della Francia per alleggerire l'onere degli Archivi Nazionali a Parigi, creando così le collezioni degli archivi francesi come le conosciamo oggi. Nel 1800 gli Archivi Nazionali diventarono un ente autonomo dello stato francese. Oggi contengono circa 406 km. (252 miglia) di documenti (la lunghezza totale degli scaffali occupati messi uno di fianco all'altro), un'enorme massa di documenti che cresce ogni anno. I documenti originali conservati dagli Archivi nazionali vanno dal 625 dC a oggi.
Gli Archivi nazionali sono sotto l'autorità dell'amministrazione degli archivi francesi (servizio interministériel des Archives de France) presso il Ministero della Cultura. Gli Archivi della Francia gestiscono anche i 100 archivi dipartimentali situati nelle prefetture di ciascuno dei 100 dipartimenti della Francia, oltre a vari altri archivi locali. Questi archivi dipartimentali e locali contengono tutti gli archivi delle filiali decentralizzate dello stato francese, così come tutti gli archivi della Rivoluzione pre-francese, le istituzioni provinciali e locali sequestrate dai rivoluzionari (parlamenti, città, abbazie e chiese). Così, oltre ai 252 miglia (406 km) di documenti conservati dagli Archivi Nazionali, sono conservati almeno 1753 miglia (2.821 km) di documenti negli archivi dipartimentali e locali, in particolare i registri ecclesiastici e i registri notarili usati dai genealogisti .
[Oise][lingua francese][Decentramento][Genealogia]
1.Sei centri
1.1.Parigi
1.2.Fontainebleau
1.3.Aix
1.4.Roubaix
1.5.St-Gilles
1.6.Pierrefitte-sur-Seine
[Caricare Più Contenuto ]


Diritto d'autore @2018 Lxjkh